FESTA PSICOMAGICA

DOMENICA 25/06 18.30-20.30

«Don Juan aveva detto che ogni mio atto doveva essere un atto di magia, un atto scevro da aspettative invasive, timori di fallimento, speranze di successo. Scevro dal culto dell’ego. Tutto ciò che facevo doveva essere estemporaneo: un’opera di magia in cui mi aprivo senza riserve agli impulsi dell’infinito». Così parlò Carlos Castaneda. E quale occasione migliore di una festa psicomagica per aprirti senza riserve agli impulsi dell’infinito? Quale occasione migliore di un ballo in maschera per sfilarti dall’ordinarietà del tuo solito personaggio e permetterti un’esplorazione senza inibizioni dei tuoi limiti e delle tue possibilità, immersi in un’atmosfera di leggerezza, divertimento e gioco? Cosa possiamo dunque aspettarci da una festa psicomagica? Nulla. Come ci disse una volta un giovane Maestro: «L’aspettativa è il più grande insulto che si possa fare a Dio». Il programma è Ignoto. Saranno infatti l’imprevedibilità e l’estemporaneità dell’Ignoto a tendere agguati e aprire varchi di magia e intuizione, facendo danzare le luci con le ombre. Requisiti di partecipazione (ne basta 1 su 4): • mente aperta • cuore giocoso • corpo voglioso di sperimentarsi • spirito libero Una volta confermata la tua presenza riceverai ulteriori istruzioni.

Organizzatore

MIKEL E LOLA